Castelli Piemontesi
Castelli Piemontesi  
   
 



Castello di Borgo Corveglia
(Prov. di Biella)

ATTENZIONE


È necessario scaricare il nuovo player Flash
per visualizzare la galleria di immagini.
Fu Filiberto, abile diplomatico di Casa Savoia presso la Santa Sede, a riportare nel 1821 sulla collina il vessillo degli Avogadro acquistando dall’Ospedale degli infermi di Biella, per 92.000 lire, 127 giornate di terreni aggregati alla cascina di Montecavallo.

Sulla sommità della collina egli procedette alla costruzione del Castello, intorno al 1830, sui resti di una casaforte appartenente alla famiglia dal 1200. Lo stile neo-gotico, piuttosto raro nel biellese, si deve al fatto che in quegli anni Filiberto ebbe dal re Carlo Felice di Savoia l'incarico di sovrintendere alla ristrutturazione dell'abbazia di Hautecombe nei pressi di Chambery. In quel periodo in Francia, in Inghilterra ed in Germania, prese piede una rivisitazione del gotico dovuta all’interesse per il Medioevo.

Il romanticismo portò ad identificare nell’architettura medievale il simbolo della storia e della tradizione dei vari paesi europei. Filiberto si trovò quindi di fronte ad uno stile moderno, all’avanguardia, ed essendo lui uomo di idee molto aperte decise di adottarlo per costruire la sua residenza. Il progetto fu affidato all’architetto Dupuy che in seguito disegnò anche parte del vecchio Ospedale degli infermi di Biella.

La proprietaria,che risiede stabilmente nel Castello, continua la tradizione vitivinicola della famiglia producendo diversi vini pregiati che si possono degustare direttamente nelle cantine.
Per maggiori info: www.castellodimontecavallo.it
 
 
LINKS:
•  Matrimoni in ville e castelli
    del Monferrato
Guarda i video dei Castelli Piemontesi
Guarda i video dei Castelli Piemontesi
 
ENTI PROMOTORI:
Regione Piemonte
Regione Piemonte
 
PARTNERS
ADSI - Associazione Dimore Storiche Italiane
 
Castelli Aperti del piemonte su Google maps
 
 
  © Castelli Aperti del Piemonte 2017 - C.F. 90033170045 - Powered by Blulab